Tu sei qui

Il comitato promotore

Il comitato scientifico

André Ménache (Regno Unito)

Zoologo e medico chirurgo veterinario, direttore di Antidote Europe, già presidente di Doctors and Lawyers for Responsible Medicine, ha lavorato per la Dichiarazione di Helsinki (documento basilare nella storia dell’etica nella ricerca) emendandola a favore dell’utilizzo dei metodi sostitutivi. Consulente di Animal Aid, è autore del Rapporto “Victims of Charity”.

Gianni Tamino (Italia)

Docente di Biologia e del corso di perfezionamento in bioetica all’Università di Padova, è stato membro della Camera dei Deputati e del Parlamento Europeo, dove si è occupato di ambiente, animali, energia e biotecnologie. Autore di libri e articoli di carattere scientifico e culturale, è presidente del Comitato scientifico Equivita, che si occupa di transgenesi e sperimentazione animale.

Claude Reiss (Francia)

Fisico e biologo cellulare, per trent’anni direttore di laboratorio al CNRS di Parigi e all’Istituto Jacques Monod, ex docente di Biochimica all’Università di Lille, è fondatore di Antidote Europe, associazione costituita prevalentemente da medici e ricercatori che si battono per una ricerca biomedica responsabile, sicura, “scientificamente” fondata.

 

Il comitato promotore

 

Adriano Varrica (Italia)

Coordinatore europeo della campagna STOP VIVISECTION.

Fabrizia Pratesi de Ferrariis (Italia)

Coordinatrice del Comitato Scientifico Equivita.

Sonia Alfano (Italia)

Eurodeputato (legislatura 2009-2014).

Vanna Brocca (Italia)

Coordinatrice del periodico LEAL “La voce dei senza voce”.

 

Altri firmatari: Ingegerd Elvers, Núria Querol i Viñas, Daniel Flies, Robert Molenaar.